Errare è umano, perseverare è diabolico!

Ciao bellezze!

Oggi un piccolo out of topic: ovvero parliamo di piercing!

Non so se ne ho mai parlato ma ne ho 2, uno al trago (sull’orecchio) e all’ombelico. Li ho fatti entrambi ben dopo i 18 anni perchè quando vivevo con i miei era un argomento tabù. Non che non potessi farne ma i miei genitori non erano d’accordo ed è una cosa che mi sono portata dietro sempre. A parole è difficile però l’idea di poterli deludere mi ha sempre bloccato. Uscendo di casa quindi vivendo del mio, lavorando… emancipandomi ho preso un po più consapevolezza di me stessa e ho fatto due dei piercing che mi erano sempre piaciuti.

Il primo è stato all’ombelico ma ovviamente non sono stata fortunata perchè per un anno ho sofferto tantissimo, non si rimarginava e avevo continue infezione. Una notte non riuscivo più a dormire a pancia in giù e l’ho tolto! Era talmente infettato che mezz’ora dopo il buco era chiuso. Quello stesso anno ho fatto quello al trago che non mi ha provocato niente, anzi nel farlo ero un pochino titubante perchè non volevo ritrovarmi nella stessa posizione dell’estate precedente invece sono stata contenta perchè dopo quasi 4 anni non ho mai avuto problemi.

Insomma l’anno dopo decido che all’ombelico ci tenevo troppo e lo rifaccio. Dolore folle nel farlo perchè affinchè non mi si vedesse la cicatrice, il piercer ha dovuto passare l’ago attraverso la cicatrice interna. Dolore intensissimo ma solo per pochi attimi 🙂 e finalmente questa seconda volta è stata quella giusta dato che non si è infettato e non ho avuto problemi. Sono passati 3 anni ed è sano come un pesce 🙂

Siccome quando non ho problemi, devo andare a cercarmeli, era già un anno che pensavo di fare il Marylin, cioè quello sopra il labbro, chiamato così perchè ricorderebbe il celebre neo della Monroe. Insomma c’ho pensato e ripensato e alla fine dieci giorni fa l’ho fatto…

21032015489 18032015482 11055258_10152725610672286_2768680546247855799_n

Mi piaceva un sacchissimo! Anche se farlo è stato abbastanza doloroso 😦

Dopo due giorni si è gonfiato tantissimo, avevo il labbro che altro Marylin Monroe, sembravo Alba Parietti e niente sabato l’ho tolto e ad oggi non si vede più praticamente nulla.

Se tornassi indietro lo rifarei perchè sennò mi sarebbe sempre rimasto il dubbio di come sarei stata, anche se l’infezione me la sarei dovuta aspettare data l’esperienza negativa con l’ombelico… una cosa però l’ho capita e cioè che se errare è umano perseverare è diabolico 😛

Ragazze avete piercing? Ne vorreste fare? Fatemi sapere!

baciiiiiiiiiii

PS Mi si è anche fracassato lo schermo delll’iPhone quindi da 9 giorni sto usando un Nokia che mi ha prestato un’amica ma non ha nessun accesso a internet. Mi sento tornata negli anni ’90! 😦

Annunci

Tutorial.. Principessa a modo mio!

Ciao ragazze!

Dopo il post sulla festa della donna ed avervi espresso tutto il mio dissenso per le favole, le principesse e i principi in genere mi sono dovuta arrendere al trend dell’ultimo periodo: ovvero trucco ispirato a Cenerentola, che va un sacco di moda! Sicuramente per l’uscita del film che ovviamente non andrò MAI a vedere hi hi hi hi

Ovviamente se avessi dovuto prendere letteralmente ispirazione dalla tanto odiata Cinderella avrei dovuto usare toni azzurri, blu, argento… cioè colori che non mi stanno per niente bene. Perciò mi sono seduta alla mia postazione (che vi farò vedere al più presto 😀 ) e ho deciso di fare sì un tutorial ispirato ad una principessa ma non ad una particolare, una principessa a modo mio, un make-up che vorrei su di me se domani mattina mi svegliassi e fossi la principessa di una favola….

Ma vediamo cosa ho combinato! 😛

Ovviamente ho iniziato dalla cosa più palese: il primer. Una principessa non può certo permettersi che a metà ballo l’ombretto le vada nelle pieghe!

IMG_0327

Come ombretti ne ho usati due in crema: uno è rosa pastello opaco della nuova collezione di Pupa per questa primavera 2015, lo 002 Sporty Chic (che comunque fanno parte sempre dei Pupa Vamp Velvet Matte) e l’altro è della nuova collezione di Kiko, lo 01, un caramello irridescente.

IMG_0328

Con un pennellino piccolo ho preso un po di rosa e l’ho applicato nell’angolo interno dell’occhio sfumando bene e l’ho applicato anche nell’angolo esterno sfumando sia con il pennellino sia con le dita, verso l’esterno e verso l’alto.

IMG_0329

Ho poi applicato nella parte centrale, con le dita, l’ombretto di Kiko sfumandolo insieme al rosa, giusto perchè non si vedesse lo stacco netto! ORRORE! E dalla Naked 3 ho preso il color LIMIT, un marroncino freddo e con un pennello da sfumatura ho sfumato la parte alta verso le sopracciglia

IMG_0330

Invece dalla Naked 1 ho preso Buck, un marroncino più caldo, e l’ho applicato nella rima esterna inferiore dell’occhio. L’ho sfumato anche verso l’esterno e l’ho sfumato molto leggermente anche sulla parte finale della palpebra mobile creando quasi un effetto cat eyes, quindi leggermente allungato. Siccome il punto luce centrale non mi sembrava abbastanza luminoso, ho messo un po di glitter di una collezione natalizia di Pupa sopra l’ombretto e anche nell’angolo interno. E nella rima interna inferiore ho applicato la matita TERRA di Neve Cosmetics.

IMG_0331

IMG_0333

E nella foto sopra ecco quello che ho fatto 🙂

Poi sono passata alle sopracciglia. Le ho definite con una matita di Catrice più chiara di quella che uso di solito, giusto per addolcire lo sguardo e poi le ho pettinate e fissate con il gel per sopracciglia di Collistar

IMG_0334

Come mascara ho messo il Vamp di Pupa ma marrone perchè nero sinceramente non ce lo vedevo e non volevo per niente creare uno sguardo sexy. Il marrone da una grandissima definizione ma lascia lo sguardo dolce…

IMG_0335

Dopo aver finito gli occhi, sono passata alla base. Che dire? Caratteristica di TUTTE le principesse delle favole ma anche di quelle vere è la pelle di porcellana. Ovviamente per la mia ci vorrebbe un miracolo dato che tra brufoli e macchie di vecchie brufoli la mia pelle non è proprio perfetta… ma noi streghette abbiamo un trucco: il fondotinta di Vichy Dermablend nella colorazione 15 Opal e la applico con la precision blender di Kiko.

IMG_0336

E poi sono andata a correggere le occhaie: nessuna principessa ha le occhiaie! E le imperfezioni che il fondotinta non è riuscito a correggere da solo. Per le occhiaie ho usato il nuovo correttore Darck Circle di Kiko nella colorazione 01 Porcelain che devo dire mi sta piacendo molto. Unica nota negativa: il dosatore. Ne esce mezzo quintale! Invece per le imperfezioni ho usato l’immancabile Catrice.

Dopo aver fissato il tutto con una cipria ma solo dove ho messo il correttore così ho potuto lasciare l’incarnato bello luminoso ho applicato un blush rosa, questo è della collezione Viva Carioca di Pupa dell’estate scorsa.

IMG_0337

Per le labbra ho usato la matita Psiche di Neve Cosmetics, le ho disegnate e leggermente riempite. Come rossetto invece ho usato Free As a Butterfly della collezione Cinderella di Mac ❤

IMG_0338

E questo è il risultato finale!!!!!!!!!!! 😀 😀 😀

IMG_0339

IMG_0340

Et voilà! Questa è la mia idea di principessa, o almeno come vi ho detto, quello che io vorrei essere se mi svegliassi improvvisamente in un castello fatato e io fossi la principessa.. un castello tutto rosa woooooooooooooow ❤

Che ne pensate? Vi piacerebbe provarlo? Conoscete alcuni prodotti? Fatemi sapere qual è la vostra idea di principessa, sia come stile di vita sia come make-up.. sono proprio curiosa!!!

ciaooooooooooooo

Ciao sono Martina e sono drogata di rossetti.

Ciao stupendezze!

Dal titolo del post capirete benissimo di cosa di parlerò, ovvero: la mia ossessione per i rossetti. Tempo fa avevo l’ossessione per le palette e gli ombretti, tanto che come sapete avevo comprato la palette Duochrome di Neve, l’ho venduta, mi sono pentita e l’ho ricomprata.

Da qualche mese a questa parte ho un’ossessione folle per i rossetti, negli ultimi 10 giorni ne ho comprati 5. Quali?

lo 003 di Pupa della collezione Sporty Chic e poi mi sono buttata sulle 3 limited editions di Mac… eccole come le presenta il sito! ❤

bao

Questa è la collezione BAO BAO WAN

cinderella

Questa è la collezione ispirata a CINDERELLA

toled

E questa è la collezione TOLEDO

I colori erano decisamente vari.

BAO BAO WAN: Personaggio dell’altra società, artista, filosofa pop, designer di gioielli, Bao Bao Wan è una celebrità di stile in Cina. La sua collaborazione con M∙A∙C è ispirata alla sua femminilità e sfrontatezza, con toni dell’oro e ricchi gioielli che riflettono il suo stile decorativo. Gli occhi sono dorati, la pelle brilla come un diamante, le labbra luccicano come rubini e le mani sono adornate dalle gemme più preziose. La collezione è decorata da packaging soft touch marroni impreziositi dalla sua firma in bronzo. A metà strada fra tradizione e nuovi trend, M∙A∙C and Bao Bao Wan invitano a essere sempre al centro della scena (copiato e incollato dal sito Mac)

La collezione offre una terra, degli smalti, una cipria e 4 rossetti cioè Lavender Jade cioè un mezzo tono di malva con pigmenti dorati; Burmese Kiss, un rosa corallo acceso; Forbidden Sunrise, un arancione cremoso e Romantic Breakdown, un nude trasparente.

Quale avrò preso?

Passiamo alla CINDERELLA: a principessa più famosa di Disney ispira una collezione in edizione limitata, abbastanza magica da far diventare i sogni realtà. Amata per il suo buon cuore e la sua mente determinata che ha il coraggio di sognare, Cenerentola porta con sé abbastanza shade da riempire un’intera carrozza di zucca. Tutti i prodotti si vestono di packaging azzurri perlati che ricordano il più regale degli abiti mai visto. (copiato e incollato dal sito).

La Cinderella presenta 2 ombretti in crema, un mascara, 2 pigmenti, due ombretti cremosi, una palettina di ombretti, 1 glitter, 2 gloss, 2 rossetti, una cipria luminosa, una cipria rinnovatrice e 2 pennelli.

I rossetti sono: Royal Ball, un rosa carne e Free As a Butterfly, un nude dorato semitrasparente.

Quale avrò preso?

E poi la TOLEDO: la collezione presenta 3 palettes di ombretti, 3 eyeliner, 4 mascara, 6 rossetti, 6 gloss, 3 blush, 3 smalti, 1 pennello e 1 pochette porta trucchi.

I rossetti sono: Tenor Voice, un rosso classico; Opera, un rosso scuro; Oxblood, un nude pesca chiaro; Barbecue, un rosso arancio vivace; Sin, un rosso sangue scuro e Victoriana, un mezzo tono di rosa rosso.

Quale avrò preso?

Scopriamolo! 😀

IMG_0246

IMG_0247

IMG_0248

IMG_0249

And the winners are…………. SIN per la TOLEDO, FREE AS A BUTTERFLY  per la CINDERELLA e LAVENDER JADE per la BAO BAO.

Il perchè di queste scelte è che Sin lo puntavo da un sacco di tempo e ho colto l’occasione… Free As a Butterfly mi ha incantato dal nome e sulle labbra seppure si veda pochissimo dato che la texture è Lustre mi piace molto, dà una bellissima luce e poi Lavender Jade della Bao Bao Wan perchè gli altri colori propio non mi interessavano e di questo invece mi sono innamorata subito vedendo sul sito.

Prima di farveli vedere indossati, vi dico che i packaging sono fantastici! Quello della Toledo è di silicone.. sono davvero incredibili! ❤

Ecco la foto di Lavender Jade applicato!

IMG_0256 IMG_0257

Questo è Sin applicato:

QIMG_0276

Riconfermo le mie scelte: sono bellissimi, durano abbastanza a lungo (devo capire un attimo Sin ma il colore è TROPPO mio) e queste limited secondo me sono da collezione semplicemente per i packaging…. ah, costano 21€ l’uno anzichè 19 come quelli delle collezione permanente.

Direte basta no? E invece no. Sul gruppo solito di Facebook che frequento, una ragazza vendeva Dodgy Girl, un rossetto uscito per una collezione di Kelly Osborne. Era introvabile.. l’ho pagato 26€ ma ADORO!

IMG_0282

E il packaging…………

download

WOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOW

So che sembra uguale a Lavender Jade, in realtà Lavender è un po più viola e Dodgy Girl un po più rosa e meno opaco.

Bene ragazze, dopo avervi confessato le mie colpe vi chiedo: c’è qualche rossettino o qualche prodotto delle collezioni che vi interessano? Qualcosa che vi attira? O qualcosa che avete già provato?

Fatemi sapere

Festa della donna: ma noi principesse, davvero vogliamo essere salvati?

Ciao belle donne!

Oggi è la nostra festa e da qualche giorno ho delle riflessioni da fare su quello che questa festa rappresenta e su quella che è la mia idea di donna, quella vera, reale, concreta.

Innanzitutto non si è sempre festaggiato l’8 di marzo ma bensì la prima festa internazionale della donna fu organizzata dal Partito Socialista americano il 28 febbraio 1909 che fu una manifestazione a favore del diritto di voto delle donne. Nella seconda metà degli anni ’20 ci fu un grosso incendio in una fabbrica negli Stati Uniti, a New York, dove morirono centinaia di operaie donne. Era l’8 di marzo. Quindi sì, oggi veniamo celebrate, ma la realtà è che dovremmo commemorare quelle vittime.

Sì, se sentite in queste mie parole un po di fastidio è perchè c’è. E’ una festa che mi infastidisce non poco: oggi siamo tutte meravigliose quando 364 giorni l’anno siamo sottoposte a umiliazioni senza fine. Nei paesi cosiddetti civilizzati e tanto di più nei paesi del terzo mondo. Ricordando le parole di una GRANDE Donna, Oriana Fallaci, avete mai fatto caso al fatto che per dire uomo e donne si dice uomo? per dire bambino e bambina si dice bambino? e che solo negli ultimi anni, per il politicamente corretto, abbiamo ricevuto l’onore della femminizzazione di alcune cariche che ricopriamo, tipo “presidentessa”. Veniamo pagate meno degli uomini, ci sono lavori che non possiamo fare…. e oggi io non posso che pensare che la cosa più bella che possiamo festeggiare tutti i giorni è la nostra indipendenza.

Ragazze troviamoci un lavoro, uno qualsiasi e facciamo di noi il più grande spettacolo della natura, esattamente come siamo state create, da Dio o da chicchessia. Ci definiscono il sesso debole quando sappiamo fare cinquanta cose insieme, abbiamo una soglia del dolore che ci porta ad espellere un cocomero da una narice piangendo di felicità, siamo in grado di lavorare 8 ore di file tornare a casa e metterci a lavare, cucinare e stirare.

Ovviamente non riguarda tutte le donne: quelle che prendono questa “festa” come occasione di sfogo ormonale non sono neanche esseri umani. Sono femmine di scimmia poco evolute che seguono l’istinto, ovviamente solo per una notte, da domani torneranno a nascondersi dietro le gonne lunghe.

Comunque su ‘sta storia del sesso debole, il nostro amico Walt Disney c’ha messo un bel carico da novanta! Ripercorriamo insieme qualche favola?

La-sirenetta-blu-ray

Eccola, la conoscete? Ma certo, la Sirenetta Ariel 😀

In breve: questa è una super figa sirena principessa del mare disposta a rinunciare a tutto, al suo regno, alla sua libertà, ALLA SUA VOCE per cosa? Per l’amore di un uomo di cui non sa nulla, non mi ricordo nemmeno se conosce il suo nome. Eppure lei va dalla più cattiva dell’oceano per farsi dare le gambe per raggiungerlo.

Ragazze parliamoci chiaro, non lo faremmo mai. Sì per amore si fanno follie ma col picchio che Eric si sarebbe fatto mettere una coda per andare a vivere con Ariel!

cenerentola

Eccola qua, questa mi sta proprio sulla palle! Scusate, oggi sono tutto tranne principessa! Ma lei è davvero ma davvero antipatica.

Ma ricapitoliamo la storia: anche lei, super faaaaaaaaaaiga, purtroppo rimane orfana e il padrone si innamora di una stronzissima matrigna che ha due stronzissime figlie. Quindi sta pover’anima da ricca viziatella si ritrova a stendere il bucato, fare pulizie… e a rompere le scatole! Ringraziasse il cielo che ha un lavoro! (ok forse così è troppo attuale 😀 ) e i chiari segni di demenza li dimostra quando si mette a parlare con uccellini e topolini e poi canta canta canta fino a che una maga le promette di farla andare al ballo dove il principe di sta zucca deciderà chi sarà la sua sposa. O una cosa del genere. La grossa fatica che fa Cenerentola è farsi vestire con un incantesimo, far due balli e perdere una scarpa.

Davvero IO LA ODIO.

Bella

E poi c’è la Bella e la Bestia. Ecco, una storia d’amore che adoro. Adoro lei, adoro lui, adoro anche i cattivi! Questa favola ha una storia logica!

In breve la Belle è una ragazza che vive in un paesino da sola col padre. Il suddetto padre si fa molto intelligentemente rapire dalla Bestia che vive nel vecchio castello e Belle cosa fa? Non va a piangere con i topolini o a chiedere chissà qualche incantesimo. NO. Lei va al castello, senza paura, affronta la bestia e per Amore offre sè stessa in cambio della vita di suo padre. Manco a dirlo la Bestia accetta -e sappiamo tutti la storia della rosa bla bla bla- quando il padre torna al paese e non la vede tornare e aizza gli abitanti contro la bestia affinchè vadano ad ucciderlo per liberarla, lei rischia di morire per difendere un amore nato sotto mentite spoglie. Non si innamora del classico cagacazzi infighettato, lei si innamora di una bestia, che non ha modi, che vive in un castello vecchio e sporco. Della serie: due cuori e una capanna.

Beh insomma il succo del discorso è che noi donne l’amore se lo vogliamo lo rincorriamo, lo acchiappiamo, lo cerchiamo. E ce lo conquistiamo.

Non siamo sirenette o cenerentole comunque. Le favole rimangono favole e noi rimaniamo noi. Non possiamo permetterci di essere tutte astronaute ma non possiamo nemmeno permettere a noi stesse di buttarci giù, di sottovalutarci, di pensare di valere meno di quanto realmente valiamo. Perciò mie care bellissime donne, l’unico augurio che possa farvi e farmi è questo: amiamo, amiamo follemente. I nostri genitori, i nostri amici, il nostro compagno, i nostri figli, i nostri animali, le giornate di sole, la pioggia, la neve e tutto quello che la vita comporta. E impariamo a salvarci da sole, così impareremo anche a non aver più paura di affrontare la tempesta se ci toccherà di attraversarla da sole.

Le stregonerie del make-up: il rossetto verde che diventa rosa!

Ciao bellezze e buon sabato!

Oggi parliamo di una stregoneria del make-up che già di per sè è un’arte misteriosa che con qualche tocco ci trasforma in magnifiche principesse 😀

Si tratta del rossetto magico marocchino. Cos’ha di magico? E’ verde ma sulle labbra… diventa rosa chiaro/rosa carne/fucsia perchè prende il colore delle labbra e lo esalta! 😀

Potevo non comprarlo? Sapete già la risposta. Non c’è un vero e proprio sito web che lo venda, forse qualche negozio fisico. Io comunque l’ho comprato su ebay, l’ho pagato poco meno di 3€ compresa spedizione…. la cosa assurda è che è marocchino, l’ho preso dalla Spagna ed è fatto a Taiwan! Aiutooooooooooooooooooo

Ma vediamo!

IMG_0179

Così è come si presenta! Verde scintillante. Non ha un odore particolare o se ce l’ha io non l’ho notato.

IMG_0183

Ho visto foto di ragazze sulle quali nemmeno si vede.. su di me è fucsia! Nella foto vi mostro com’è dopo circa 4 ore (applicato alle 15 circa e la foto è delle 19 circa), senza mangiare o bere. Quindi dura decisamente!

E questo è lo swatch sulla mano.. ovviamente sulla mano ha un altro colore ancora!

IMG_0184

Sulla mano si vede pochissimo ma credetemi che non veniva via.. ho dovuto toglierlo grattando con lo struccante bifasico e anche stamattina sulle labbra non era andato via completamente!

E’ comunque molto idratante e ha una composizione a base di olio di Argan ed Henné.

Io ho quello verde con la confezione verde ma c’è anche giallo, azzurro, rosa ecc.. credo che la differenza sia nel colore che prenderanno le labbra.. ma è una mia ipotesi!

Che dire? E’ davvero carino, un’idea simpatica, anche come regalo, economico e di grande effetto 😀

Ragazze che ne pensate? Ne avete sentito parlare?

Buon week end!!!!!!!!!!!