Matte Muse Lipsticks by Kiko

Ciao bellezze! 

Nel giorno del mio compleanno vi parlo delle due tinte labbra di Kiko che sto provando da circa una settimana. Ma prima vediamole 😊

  
Quelle che ho preso io sono la 03 e la 06. La 03 è quella più rosa, un lampone chiaro molto molto bello. L’altro invece è un colore sempre lampone ma più intenso.

L’applicazione è facile anche se ci mettono un po ad asciugarsi e a diventare opachi. Il colore più scuro è meno omogeneo del primo ma un lato positivo è che passando due volte non si crea un brutto effetto anzi. Sono tinte quindi seccano infatti io prima di truccarmi applico mezzo kg di balsamo labbra per preparare le mie labbra secche! Comunque nonostante siano tinte non durano tanto. Su di me senza mangiare o bere durano 2 orette se mangio o bevo anche meno. Peccato! I colori sono comunque bellissimi 😘

Alla prossima con review di…

  

Annunci

Kiko, Neve Cosmetics… nuovi acquisti!

Ciao ragazze!

Come promesso, torno a parlarvi dei miei acquisti di settimana scorsa 😀

Prima di parlarvene ve li faccio vedere… dato che non sono pochi! -.-

IMG_6083

Duuuuuuuuuuunque: di Kiko ho preso qualcosina della collezione natalizia, la Comic Starlet. Il blush cotto e un eyeliner color prugna scuro che ha un doppio tappo che richiude un kajal rosa (sono quelli nelle confezioni rosse). Poi ho preso il primer occhi perlato, una della nuove matite per sopracciglia e 4 smalti effetto opaco, il quarto lo davano in omaggio se ne compravo 3. Invece di Neve Cosmetics ho preso il primer illuminante,il contorno occhi Bella Sveglia, tre pastello occhi e invece di Nabla ho preso uno dei nuovi créme shadow, Narciso e una matita per sopracciglia, le brow divine (di cui vi parlerò).

Partiamo da Kiko 🙂

Partiamo dall’eyeliner, che vi dico già non mi piace.

COSMIC GLAM kajal-eyeliner duo 01

Quello che ho preso io è il numero uno, con il Kajal rosa e l’eye-liner Dark Plum. I colori mi piacciono tantissimo e per quanto riguarda il kajal posso solo dire cose positive: dura tantissimo, è facilissimo da applicare, è molto pigmentato e rosa al punto giusto. L’eyeliner non è ch non mi piaccia, anzi, il colore è fenomenale ma lo scovolino è di quelli con la punta dura. Quindi non riesco a fare linee belle dritte, devo comunque lavorarlo un bel po e lavorandolo sapete meglio di me che non viene certo una riga sottile e poi non è omogeneo quindi devo fare come minimo due passate! Poi per carità mi dura tantissimo e il colore essendo bello scuro ma tendente al viola è molto d’effetto. Peccato per l’applicatore! 😦

Questo invece è il blush. Quanto bello è il packaging??? 😀

E’ un blush cotto illuminante e mi piace un sacco perchè la texture è sottile e leggera. Il colore che ho preso io è lo 01 Mysterious Pink. Mi piace moltissimo perchè è molto pigmentato e mi piace abbinarlo ad un trucco opaco perchè questo blush è davvero luminoso pur rimando rosa e riuscendo a scaldare l’incarnato. Approvatissimo! In più è gigante… non so fino a quando durerà :

Eyebrow Sculpt Automatic Pencil 04

Questa invece è la matita per sopracciglia. Come vedete da un lato ha uno scovolino per pettinare le sopracciglia e dall’altra ha la mina che di particolare che il fatto di essere obliqua che aiuta moltissimo nell’applicazione. Infatti segue la direzione naturale dei peletti! 😀 La mia è la numero 04, per castane scure, un colore abbastanza freddo ma non troppo scuro. Mi piace molto 🙂

Passiamo a Neve Cosmetics. Il primer illuminante è il secondo primer di Neve che compro. Il primo, quello opacizzante, non mi aveva per niente convinta e lo avevo venduto. Questa volta ho voluto dare una seconda possibilità a questi primer! Dato che sto usando spesso il fondo di Kiko preferisco usarlo come base per proteggere la pelle ed è quello che sto cercando di fare perchè oggettivamente non mi illumina per niente 🙂 però mi piace, crea una bella base ed è uniformante.

Il contorno occhi Bella Sveglia invece è un prodotto che non sto capendo. Da quello che ho potuto leggere sarebbe un primer per borse e occhiaie… io lo uso quando metto il primer viso, aspetto che si asciughi e poi proseguo con la solita routine ma comunque non sono molto convinta…

Le pastello sono Liquirizia (nera), Avorio (bianco latte) e Pianeta (un viola intenso e metallico). Le stra adoro ma per le pastello ho un’ammirazione pluriennale quindi era scontato che non ne sarei rimasta delusa 😀

IMG_6079Qui lo swatch del blush di Kiko

E poi il prodotto dei prodotti: la matita per sopracciglia Brow Divina di Nabla. L’ho presa nel color Mercury e devo dire che la adoro. La mina è estremamente sottile, precisa, ha lo scovolino per pettinare i peletti.. mi piace davvero davvero tanto! Direi che è identica alle tanto famose Brow Wiz di Anastasia Beverly Hills… eeeeeeh il mio adorato Mr Daniel ci sa fare! 😀

Ultimi ma non per importanza, gli smaltini 😀 Sapete che io faccio il refill dall’estetista ma siccome questa volta l’ho fatto di un color rosa naturale chiarissimo mi sono potuta sbizzarrire con gli smalti 😀

IMG_6082

Dunque: il pollice è la mia unghia senza smalto 😀 Gli altri colori, in ordine, sono 691 Pink Flambé, 694 Honeydew Melon, 695 Ivory Taupe e 696 Titatiun Lilac. Mi piacciono davvero molto anche perchè si asciugano in un batti baleno! Perciò se vi interessano correte a comprarli perchè sono edizione limitata! 😀

Che dire? Aspetto sempre i vostri commenti! Conoscete questi prodotti? Vi piacerebbe provarli? bacioniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

PS tra 6 giorni compio gli anni quindi…. stay tuuuuuuuuuuuned!

 

Créme Shadows… Nabla!

Buongiorno bellezze!

Circa una decina di giorni fa mi imbatto in un bellissimo tutorial di Mr Daniel MakeUp, tutorial durante il quale usa un ombretto in crema fantastico di Nabla, collezione non ancora uscita sul sito! HEEEEEEEEEEEELP ho fatto un po di ricerche, ho visto la sua presentazione della collezione e ho deciso quali prendere.

Nabla-Cosmetics-creme-shadow-ombretti-crema-waterproof-2

Come potete vedere sono sei tonalità, alcune più “comuni”, altre più interessanti.

In alto da sinistra c’è Dandy, ovvero un oro bronzo di media tonalità con finish bright. Alla sua destra c’è Caffein, un marone scuro con riflessi bronzo sempre con finish bright. Poi c’è Supreme, un color melograno di tonalità-medio scura sempre con finish bright, Pinkwood un rosa – malva con finish satin. Infine Underpainting un beige crema dal sottotono caldo cono finish opaco e Bakery un delicato taupe-nocciola con finish satin.

Quindi sono comunissimi ombretti in crema ma con una texture diversissima da qualsiasi altro ombretto in crema mai provato. Sono diversi dai Pupa Vamp, diversi dai Chanel ecc sono quasi un cream to powder ma leggermente più cremoso. La cosa bella è che sono super pigmentati! Tra l’altro avendo all’interno pagliuzze di altri colori, usando un solo di questi ombretti sulla palpebra e modulandolo si riesce benissimo a ricreare un trucco unico dato che sfumandolo si incanala in tutt’altro colore. Neanche a dirlo: li adoro!

I due che ho ordinato dal sito sono Supreme e Pinkwood 🙂

Foto presa dal mio Instagram hihihihi

E poi di persona, nella bioprofumeria, mi sono innamorata anche di Dandy!

Ciao ragazze!

Review!

Buongiorno bellezze!

Oggi parliamo degli ultimi bio prodotti che mi sono arrivati 😛

Partiamo da quelli che conosco giò, ovvero l’olio di Makassar e il balsamo lavanda ed eucalipto di Alkemilla. Sono due prodotti che sto ricomprando ormai da mesi! Sembrerà assurdo eppure l’olio non mi unge i capelli, anzi, utilizzandolo come maschera su tutta la lunghezza, applicandolo sul capello asciutto e lasciandolo agire per circa 30 minuti mi lascia i capelli setosi e morbidi. Wow, oltre che profumatissimi.

makassar

Questo è quello che uso io, marca Fitocose. Contiene: Olio di Girasole, Olio essenziale di Arancio dolce, Olio essenziale di Sandalo, Olio essenziale di Rosa centifolia, Olio essenziale di Gelsomino, Olio essenziale di Patchouly, Olio essenziale di Vetiver. 150 ml €6,50

Il balsamo invece come vi dicevo è leggero, antigrasso e rinfrescante ottimo per capelli normali e cuti grasse. 250 ml € 11,50

balsamo

Passiamo invece al make-up!

Ho acquistato per la prima volta dei prodotti PuroBio… come mi saranno sembrati?

Partiamo con il fondotinta!

fondotina

Eccolo! Questo appena arrivato mi ha lasciato un attimo basita perchè rispetto ad altri è piccolissimo! Però in realtà contiene 30 ml come gli altri, solo che è compatto. Ha un costo di € 13,90 e un PAO di SOLO 6 mesi! Dopotutto essendo del tutto naturale, quindi privo di siliconi ecc non possiamo aspettarci che sia ancora perfetto tra un anno! Comunque se lo prendete non fate il mio errore ovvero al momento dell’applicazione spararne fuori la quantità che di solito usate con gli altri fondotinta. Di questo ne serve pochissimo! Ma davvero davvero poco. La consistenza è abbastanza fissa, sembra quasi malta, non è molto confortevole nella stesura ma si asciuga subito ed è davvero coprente, tanto che quando lo uso non sento il bisogno di usare correttore.

E’ disponibile in 6 colorazioni, devo dire tutte abbastanza chiare. Io ho preso lo 02, perfetto! Ho avuto fortuna ordinandolo da internet ma dopo aver studiato per giorni swtaches sul web ho capito che era quello più chiaro a base gialla quindi ideale per me. Il modo in cui secondo me è più normale e facile applicarlo è con le mani perchè così si scalda il prodotto e si può picchiettare negli angolini più “irraggiungibili”. Ho provato anche con il pennello a lingua di gatto ma è stato un supplizio perchè tirare un prodotto così fisso mi ha richiesto davvero tanto tempo e ho provato anche con la blender ma stendiamo un velo pietoso. Abbiamo le manine, usiamole! 😀 Mi piace moltissimo!

cipria

L’altro prodotto di PuroBio che ho acquistato è la tanto decantata cipria indossolubile, opacizzante, effetto seta. Ve lo dico già: non mi piace. Negli ultimi mesi ho utilizzato solo ciprie in polvere libera specialmente ad effetto levigante quindi non posso aspettarmi da questa lo stesso effetto. Ma non mi sento neanche opacizzata! Quando la prendo con il pennellone non mi sembra neanche che si aggrappi alle setole.. non lo so, mi sembra di non applicarla quando la applico ma non perchè faccia il suo dovere e io non la sente ma perchè non la vedo proprio perchè non mi vedo opacizzata nella zonaT. Ma comunque proverò e proverò! Se tutte le osannate sto di sicuro sbagliando io qualcosa 😛 Qui abbiamo 9 gr di prodotto per un € 9,89, la mia è la 01, beige molto chiaro.

E poi ho ceduto anche agli ombretti! Ho visto che è uscita con due palettine e visto che di colori nude ne ho fin troppi ho ceduto alla magnifica Fallen Tones 😀

fallen

Anche qui le dimensioni mi hanno un po scioccata perchè è davvero piccolissima! Ma i colori sono talmente pigmentati che capisco il perchè abbiamo ridotto la dimensioni delle cialdine. Ha un comodo specchietto e un prezzo di € 12,90 (forse è in edizione limitata perciò non lasciatevela sfuggire!). Come vedete sono 4 colori: un rame dal finish brillante, un viola perlato dal sottotono caldo, un blu intenso shimmer e un verde petrolio opaco (il meno scrivente di tutti se devo essere sincera). Al tatto direi che sono quasi burrosi e per niente polverosi… Mi stra piace.

In questo ordine avevo aggiunto anche il rossetto Balkis di Nabla, che come sempre non mi ha deluso. E’ un bel color neutro ma non banale e pieno e dura un sacco! E poi la blendere di Real Techniques che però ha una consistenza che non mi piace, è dura, non lo so non mi convince.

Considerati gli altri arrivi e gli acquisti di domenica questo post potrebbe essere lungo 40 pagine quindi direi di fermarmi, vi chiedo cosa ne pensate di questi prodotti, se li usate, se li vorreste usare e insomma come sempre fatemi sapere! ❤

To Be Continued… con i nuovi creme shadow di Nabla, qualcosina della collezione natalizia di Kiko e niente… stay tuned!

 

Un pensiero per te.

Ciao ragazze,

oggi avrei tanto voluto raccontarvi dei miei acquisti, di quello che ho testato, di come mi sono trovata… volevo trovare il modo di rasserenare il vostro e il mio lunedì. Ma, nonostante la vita DEBBA andare avanti, dopo venerdì sera oggi proprio non me la sento di parlarvi di trucchi.

Venerdì sera dopo aver guardato Bake Off Italia abbiamo girato su Quarto Grado, giusto per non farci mancare nulla nella vita da ottantenni che conduciamo. E con quest’ultimo programma io puntualmente mi sono addormentata. Verso le 11 David mi sveglia e mi dice “andiamo a dormire dai.. hanno fatto un attentato a Parigi”. Il cuore in gola, gli occhi sbarrati, prendo il cellulare, whatsapp e scrivo a Gloria, la mia migliore amica, il mio orgoglio, lei che vive a Parigi e lavora per Dior. “Stai bene?” ed è online. E’ viva, sta bene e nonostante tutto il mio cuore torna a battere alla normalità.

Dire la mia sugli attentati, su come Parigi sia stata massacrata e di come ora le forze francesi stiano massacrando la Siria credo sarebbe totalmente inutile. Di politica ne capisco poco e, forse nella mia ignoranza sull’argomento, rimango convinta che ci sia molto di più al di sotto di quello che ci vogliono raccontare. Una sola domanda e ognuno di noi si risponderà: come fa uno stato che legalmente non esiste, che non ha accordi con altri stati, a essere in possesso di tutte quelle armi? Voglio dire…non le vendono al tabacchino all’angolo.

Quello che oggi mi preme è pensare, non parlare, a Valeria. Sì, la ragazza italiana purtroppo caduta sotto i colpi dei vigliacchi che uccidono in nome del loro Dio, almeno ufficialmente. Da quello che so Valeria è di Venezia ma decide di studiare Sociologia a Trento. Lì conosce il fidanzato e vince un dottorato alla Sorbona di Parigi. Cavolo! Uno dei tanti cervelli italiani fuggiti all’estero. E poi Valeria è bella, mi sembra una di quelle che sorride con gli occhi, una di quelle che ti contagia col sorriso. Che bello esserne contagiati!

Mentre era dispersa ho sperato che si fosse persa, che fosse spaventata, che fosse in panico e che non ricordasse nessun numero di telefono per chiamare casa o il fidanzato o chiunque per dire “sono viva, sto bene”. Sapete un po come quei fiori che si fanno forza e sbocciano attraverso il cemento. E invece no. Ieri poi la terribile ma già conscia verità.

Se ci penso è come se tutto il suo percorso di vita l’avesse portata a quel concerto, al teatro Bataclan. Ma invece no, il suo percorso di vita l’ha portata a voler studiare, a voler vedere il mondo, a voler aiutare la gente perchè da bruchetto veneziano, Valeria si era trasformata in una splendida farfalla. Un po parigina, un po veneziana, un po trentina. E come tutte le farfalle si è spenta troppo presto, anche se le dinamiche della morte di una farfalla in natura sono diverse dalla morte di Valeria, innaturale, contronatura, immorale, contro l’umanità.

Valeria poteva essere Gloria e questo pensiero mi logora.

Mi devasta che una ragazza che conosco da quando avevamo 4 anni, che si è spaccata il sedere per studiare, per arrivare dov’è arrivata oggi si ritrovi con la paura di girare per la sua città. Parigi tornerà a essere la stessa di prima essendo completamente diversa.

E noi? Noi, oggi, siamo ancora gli stessi?

Mini Beauty Blender Review

Ciao ragazze!

Dopo un po di tempo riesco finalmente a parlarvi della mia esperienza con le mini beauty blender che ho acquistato circa un mese fa. Intanto ve le faccio vedere e poi ne parliamo! 🙂

Mini-Beautyblender images

Foto prese da internet! (ovvero la mano non è mia.. ma non trovavo una mia foto reale con la micro spugnetta in mano!)

Dunque: la vendono a coppia, quindi nella confezione ne trovate due e costa 16,90€ che non è per niente poco. Sapete che da quando ho scoperto le blender, io sono diventata addicted! Di solito applico il fondo liquido con il pennello ma con la spugnetta rifinisco tutto i dettagli: gli angoli del viso, intorno al naso, mento ecc e da umida presso il prodotto per farlo “affondare” nella pelle e per toglierne l’eccesso. Ultimamente la sto anche utilizzando per l’applicazione della cipria, cioè prelevandola e pressandola sul viso. L’effetto è davvero bello e levigante 😉

Questo micro blender sono nate per arrivare in quei punti dove la grande blender non può raggiungere. Quindi angolo interno dell’occhio, angoli del naso… principalmente per la zona occhiaie. Io da malata mentale le ho viste e zum le ho prese subito perchè non potevo lasciarle li! Peccato che ne ho usata una sola tipo 2/3 volte ed è rimasta li. Non mi piace per niente! Innanzitutto non si gonfia come la blender grande che davvero raddoppia il suo volume invece la piccola si gonfia si ma rimane piccolina quindi è un po fastidiosa da maneggiare e io ho le mani piccole! Ci si mette un po di tempo in più ma è comunque efficacissima e l’effetto è molto bello perchè si riesce ad essere molto più precise nell’applicazione del correttore. Ma se tornassi indietro non la ricomprerei sinceramente.

Ragazze voi cosa ne pensate? Vorreste provarla? Fatemi sapere!